Tsukumi in Giappone, ovvero la festa della luna piena di metà autunno 2014

Con l’arrivo dell’autunno in Giappone si celebra la festa della luna piena, che in Giappone prende anche il nome di tsukumi, letteralmente ammirare la luna.

Questa festa è molto sentita da tutti i giapponesi che si riuniscono la notte per ammirarla perché, in questo particolare giorno, essa raggiunge il suo massimo splendore. La festa di metà autunno in Giappone, affonda le sue radici in epoca Heian, un periodo storico che va dal 794 al 1185; in cui i poeti e gli scrittori si riunivano il 15 dell’ottavo mese del calendario lunare (che in questo caso corrisponde a settembre) per rimirare la luna in tutto il suo splendore e comporre versi in suo onore.

festa-della-luna-piena

Anche Google ha voluto offrire il suo contributo con un fantastico Google Doodle, presente nell’immagine qui seguente

La festa della luna piena, seppur avendo origini cinesi, è stata portata avanti dalla tradizione giapponese; questa festa è infatti soprannominata anche plenilunio delle patate, in quanto in Cina veniva specialmente utilizzata come celebrazione puramente estetica, in Giappone invece i contadini, durante questa festa, ringraziavano per il raccolto che avranno durante l’autunno.

Al giorno d’oggi, invece, i giapponesi festeggiano preparando alcuni famosi piatto tra cui i famosi tsukimi-dango, ovvero dei dolci di riso tondi e bianchi, che evocherebbero il ricordo della luna, oppure i ciuffi di susuki, che invece essendo graminacee simili al riso, evocano la festa del plenilunio delle patate. Altri piatti ricorrenti sono lo tsukumi soba (udon) ovvero uovo crudo assieme a brodo bollente ed alghe nori. In tutti questi casi, lo tsukumi è davvero molto sentita dai giapponesi che si riuniscono la notte per ammirare la luna piena.

Lascia un commento


*