Pagamento Iva, non è più reato non pagare l’iva

Da settembre 2014 non sarà più necessario pagare l’iva; infatti la norma che rendeva penale il mancato pagamento iva indicato nel 730 non sarà più un reato! La seguente notizia ha fatto felici molte persone; le quali a volte si trovano a faccia a faccia con il giudice per mancato pagamento; che a volte finisce deleterio per il contribuente. Tutto questo adesso è possibile evitarlo, grazie al nuovo decreto che consente di emettere il versamento dell’iva dal modulo 730.

pagamento-iva

Non paghi l’iva, o non l’hai pagata? tranquillo, non è più un reato!

Pagamento iva e non, cosa accadeva prima?

Prima della norma se non veniva indicato nella dichiarazione dei redditi ed effettuato il pagamento iva, nella maggior parte dei casi, si rischiava di finire in tribunale e se accadeva era davvero molto dannoso per il contribuente. Prima della norma, se venivano superati i 50.000 euro (abbassati a questa soglia nel 2009; infatti prima il limite massimo era impostato sui 103.000 euro) e non si pagava l’iva su di essi, in automatico scattava una richiesta penale (molte delle volte facendo finire persone sul lastrico) dove i contribuenti impossibilitati venivano perseguiti e giudicati mediate processi penali.

La stessa cosa accadeva e accade anche per l’Irpef, che praticamente rende identiche le due cause; infatti se non viene indicato il pagamento Irpef è prevista una multa di circa il 30% con segnalazione all’agenzia delle entrate.

Cosa accade adesso se non pago l’iva?

Quindi se in molti prima emettevano o inserivano l’iva nella dichiarazione dei redditi, non riuscendo allo stesso tempo a pagarla, potranno stare tranquilli. Infatti da inizio settembre 2014 questa nuova norma sarà votata in parlamento, segnando l’era dell’iva come solo un ricordo.

Se prima omettere l’iva dalla propria dichiarazione dei redditi, avrebbe causato un processo penale; adesso non pagare l’iva, non è più un reato!

Lascia un commento


*