Nuovo caso sospetto di virus Ebola in Canada

Il caso di Virus Ebola, si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale William Osler di Brampton, Ontario, (Toronto) accusando malessere, febbre e dolori. E’ questo il primo caso sospetto che è stato messo in quarantena dall’ospedale che l’ha ricevuto.La persona in questione era appena tornata da un viaggio in Nigeria, uno degli stati più popolosi dell’Africa settentrionale che proprio in questi giorni ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale a causa del virus Ebola. Ad oggi, infatti, sono stati 13 i nuovi casi accertati oltre ai 2 decessi già registrati, e salgono a 139 le persone messe in isolamento a causa di probabile contagio. E mentre gli Stati Uniti hanno arginato la minaccia derivata dal primo paziente infetto su suolo americano che sembra in via di guarigione grazie ad un nuovo siero sperimentale chiamato ZMapp; ora è il Canada a dover fare i conti con questa nuovo pericolo.

virus-ebola

Non resterà che verificare gli esiti delle analisi anche se il paziente in via precauzionale continuerà a rimanere in isolamento fino a nuovi accertamenti.

Salgono invece a 1.323 i nuovi casi accertati, tra cui 729 vittime; tutti residenti negli stati: Guinea, Liberia, Sierra Leone e da oggi anche Nigeria. Virus che provoca ogni giorno nuovi morti, con una percentuale davvero allarmante, circa il 90% dei pazienti infetti è andato incontro a morte certa a causa di emorragie provocate proprio da questo virus Ebola che risulta sempre più forte.

Anche Emirates ha annunciato nei giorni scorsi, durante un comunicato ufficiale, che sono stati temporaneamente cancellati tutti i voli per Conakry, l’aeroporto che si trova in Guinea proprio a causa dei contagi di virus Ebola che continuano a salire di giorno in giorno. Stato di massima all’erta anche per l’Oms che ha dichiarato che quest’epidemia è la peggiore degli ultimi 40 anni e che attualmente il virus continua ad avanzare senza controllo. Il rischio maggiore è che qualche paziente infetto, ma non ancora malato, aggiri i controlli alle frontiere e diffondi il virus Ebola anche in Europa o in America.

Precedente Expo Milano 2015 date e progetti Successivo TinyUmbrella 7.12.00 per salvare i certificati SHSH

Lascia un commento


*